Reale : Il Ristorante veramente unico

Reale di Castel di Sangro: Il Ristorante gourmet veramente unico

 

Il Ristorante Reale di Castel di SangroLo Chef abruzzese Niko Romito è stato nuovamente incoronato. Nell’edizione 2014 della celebre “rossa”,Guida Michelin, il suo ristorante “Reale” di Castel di Sangro, si è inserito nel ristretto gruppo degli otto ristoranti italiani su 105 al mondo insigniti delle tre stelle.

Quando ho ricevuto la prima stella è stato un rincorrersi di proposte – racconta il giovane chef abruzzese, non ancora quarantenne – Tanti mi chiedevano di fare il salto, trasferirmi in qualche grande città. Con mia sorella Cristiana abbiamo invece deciso di rimanere a casa e da qui tentare di realizzare un ambizioso progetto a 360 gradi sul cibo.

Ora questo riconoscimento, che ci riempie di orgoglio e ci sprona a fare sempre meglio, per noi rappresenta un punto di partenza e non di arrivo”.

Posto nel complesso di Casadonna, ex monastero del ’500, immerso nel verde della Valle del Sangro, in provincia dell’Aquila, “Reale” è un ristorante gourmet singolare. Un curioso connubio tra una mise en place essenziale, nuda, monacale, la pietra, il ferro, il vetro, il legno e una concentrazione di sapori della terra d’Abruzzo.

Al Reale c’è un lavoro continuo sulla materia prima, un approccio quasi zen, una visione che si caratterizza per la ricerca della semplicità, del sapore finale. Gli alimenti e le preparazioni vengono attentamente filtrate e alleggerite, pochi ingredienti, in modo da arrivare all’essenza, al cuore dei cibi.

Grande attenzione poi alla lievitazione per pani non facili da trovare in giro. Infine per esaltare al meglio le creazioni culinarie di Niko Romito, per soddisfare i più raffinati gourmet, più di cinquemila bottiglie, di seicento etichette diverse, conservate nel luogo destinato un tempo a mangiatoia per gli animali da pascolo.

Scritto da