Audi h-tron quattro concept al Salone di Detroit 2016

Audi h-tron quattro concept: al Salone di Detroit 2016 il suv sportivo alimentato a idrogeno

Debutto per l'Audi h-tron quattro concept al Salone di Detroit 2016Presentata al Salone di Detroit 2016 la Audi h-tron quattro concept, Suv sportivo che, oltre alla tecnologia Piloted driving, è spinta da un motore a idrogeno e mostra la grande potenzialità dell’alimentazione a celle di combustibile di ultima generazione.

Lunga 4.88, larga 1.93 e alta 1.54 metri l’Audi h-tron quattro concept esteticamente si presenta molto simile alla Audi e-tron quattro concept, la vettura completamente elettrica mostrata allo scorso Salone di Francoforte, dal momento che oltre alle linee di design, entrambe le vetture condividono la piattaforma MLB Evo e sfruttano un identico assemblaggio del pianale.

Innovazioni tecnologiche importanti sono visibili ad occhio nudo, in quanto l’Audi h-tron quattro concept utilizza telecamere al posto degli specchietti retrovisori per migliorare il coefficiente di resistenza aerodinamica (0,27 cx) e dispone di nuovi gruppi ottici a laser Matrix e a diodi Oled, con questi ultimi che indicano la modalità di guida autonoma.

Ma la vera rivoluzione è sotto la carrozzeria realizzata con materiali leggeri: l’ Audi h-tron quattro concept dispone infatti della quinta generazione della tecnologia fuel cellsviluppata da Gruppo Volkswagen e viene alimentata da una cella a combustibile composta da 330 singoli elementi alloggiata nella parte anteriore, in grado di sviluppare 110 kW (150 CV).

Il tutto è combinato a una batteria agli ioni di litio da 1,8 kWh, in grado di erogare 100 kW aggiuntivi, quando necessario, e per accumulare l’energia recuperata in fase di frenata.

Fuel cell e accumulatore alimentano due motori elettrici, uno sull’asse anteriore (da 90 kW, 122 CV) e uno sul posteriore (140 kW, 190 CV) che, grazie alla trazione integrale, consentono all’Audi h-tron quattro concept di erogare una potenza complessiva di 312 CV, una coppia di 560 Nm e di avere un’accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di sette secondi e una velocità massima di 200 km/h.

Ma non finisce qui: vi è un sistema di gestione intelligente della trazione, che consente un’efficienza del 60%, superiore a qualsiasi motore a combustione interna, e il tettuccio della vettura dispone di pannelli solari, in grado di generare fino a 320 watt, che consentono una percorrenza annuale di mille km in più.

Sotto l’abitacolo vi sono tre serbatoi multistrato che contengono l’idrogeno, prodotto nello stabilimento di Werlte come gli altri carburanti sintetici di Casa Audi, e che consentono alla vettura un’autonomia di circa 600 Km.

Nel ciclo Nedc l’Audi h-tron quattro concept consuma un chilo di idrogeno per 100 km, mentre per il rifornimento sono sufficienti circa quattro minuti.

Nell’abitacolo il cruscotto è dominato da tre display Oled, vi sono comandi gestuali e i passeggeri posteriori dispongono dei tablet Audi.

L’Audi h-tron quattro concept sfrutta inoltre l’ultima tecnologia Piloted driving, dotata di radar, sensori ultrasonici, scanner laser e un nuovo tipo di videocamera: il sistema di guida autonoma e parcheggio pilotato è identico a quello che vedremo sulla nuova Audi A8, prevista sui mercati nel 2017, ed è in grado di viaggiare da solo alla velocità di 60 km/h.


Scritto da