Frigoriferi d’arte Dolce e Gabbana: estetica e tecnologia

Frigoriferi d’arte Dolce e Gabbana: l’estetica siciliana incontra la tecnologia

Frigoriferi d’arte Dolce e Gabbana è la nuova collezione limited edition firmata dai due stilisti siciliani. Moda e design, si sa, lavorano sempre più in sinergia per creare involucri che invadono l’arredamento e vestono di lusso le nostre case. E ora la moda firma anche gli elettrodomestici!

La nuova collezione Frigoriferi d’arte Dolce e Gabbana, presentata al Salone del Mobile di Milano, nasce da una curiosa collaborazione tra i due stilisti e l’azienda italiana di elettrodomestici SMEG. Con l’intento di progettare una serie di frigoriferi dipinti a mano.

Il risultato è una collezione unica che include solo 100 pezzi deluxe. “Ogni pezzo è unico” afferma Domenico Dolce, “ma tutti raccontano una storia coerente con la nostra identità di marca“.

Frigoriferi d'arte Dolce e Gabbana

I due vulcanici stilisti infatti, hanno trovato la loro ispirazione tra le tradizioni folkloristiche del tanto amato Sud Italia e della Sicilia in particolare, terra d’origine di Domenico Dolce.

I colori sono quelli tradizionali, dal giallo al rosso con tocchi di blu e verde, tutti in tono con le collezioni della maison.

Le forme sono barocche, le maschere teatrali e le colonne riprese dai templi della Magna Grecia. Tutto rigorosamente made in Sicilia.

Si tratta però di elettrodomestici talmente esclusivi da avere prezzi all’altezza della situazione.

Per un frigorifero griffato infatti, bisogna sborsare una cifra di circa 30.000 euro.

I 100 pezzi esclusivi combinano alla perfezione la qualità e la tecnologia SMEG con la creatività e la maestria artigiana di Dolce e Gabbana.

Ma la scelta del frigorifero non è casuale.

Entrambi gli stilisti infatti, sono appassionati di cucina, in particolar modo quella legata alla loro infanzia, genuina, ricca di profumi.

 

Scritto da