Ferrari SF70H: presentata nuova Ferrari Formula1

Ferrari SF70H: presentata la nuova Ferrari della stagione di Formula1 2017

Presentata con un evento in streaming sul sito ufficiale Ferrari e con la presenza dei piloti Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen e la terza guida Antonio Giovinazzi la Ferrari SF70H, monoposto di Formula1 che deve il suo nome al 70esimo anniversario della Casa di Maranello.

Sessantatreesima monoposto Ferrari dedicata al mondiale di Formula1, la Ferrari SF70H inaugura la seconda generazione di propulsori ibridi con il motore 062 turbo da 1600 cc in grado di fornire più potenza a parità di consumi. Il nuovo regolamento prevede infatti un incremento della quantità di benzina utilizzabile ma dovrà essere mantenuta la portata massima nonostante siano previste migliori prestazioni e una maggiore percentuale di tempo con il motore a pieno regime.

Ferrari SF70H: l’aerodinamica

Dal punto di vista aerodinamico e telaistico, la Ferrari SF70H è frutto del tanto discusso nuovo regolamento di Formula1. Questi infatti, a differenza delle scorse stagioni che prevedevano norme atte a limitare le prestazioni delle vetture, si è spinto nella direzione opposta. La stagione 2017 vedrà un
sostanziale aumento di carico aerodinamico e dell’aderenza delle monoposto con le nuove gomme Pirelli più larghe di 6 cm ciascuna all’anteriore e 8 cm al posteriore. Questo si traduce in una velocità in curva.

La Ferrari SF70H presenta quindi un muso allungato, una ala anteriore a freccia, una vistosa pinna a squalo sul cofano motore e appendici aerodinamiche più complesse davanti alle prese d’aria delle fiancate.

All’anteriore risaltano un nuovo condotto aerodinamico e il ridisegnato roll-hoop di protezione del pilota che ingloba la presa d’aria dinamica del motore. Modificate le sospensioni, che mantengono lo schema a puntone (push-rod) all’anteriore e a tirante (pull-rod) al posteriore.

Sono state incrementate le prestazioni del servosterzo e dell’impianto frenante Brembo composto da freni a disco autoventilanti in carbonio. Ridisegnati mozzi e dadi ruota dei cerchi OZ racing per semplificare le operazioni di cambio gomma dei meccanici al box.

Migliorato inoltre il sistema di propulsione ibrida con il sistema ERS in grado di fornire una potenza di 120 kW. Il sistema è destinato ad subire ulteriori innovazioni in corso di stagione, dato che il nuovo regolamento darà ai team maggiore libertà di sviluppo.

Scritto da