Salone di Ginevra 2017: Pagani Huayra Roadster

Pagani Huayra Roadster: al Salone di Ginevra 2017 non è una semplice coupè trasformata ed è già sold out

“La Pagani Huayra Roadster è ad oggi il progetto più complicato che abbiamo affrontato. L’ambizione è quella di superare sempre se stessi. La bellezza pura in tutte le forme e superfici.” Con queste parole il costruttore argentino Horacio Pagani ha presentato al Salone di Ginevra 2017 la sua ultima creazione. A dispetto del nome, la Pagani Huayra Roadster non è semplicemente una vetturà coupè trasformata in roadster, ma un progetto completamente nuovo, dato che la vettura a cielo aperto e ben 80 kg più leggera della progenitrice pur disponendo di maggiore una rigidezza torsionale del 52%.

Pagani Huayra Roadster: un progetto che ha impiegato 6 anni di lavoro

Tutto è iniziato nel 2010, ma nel 2013 il design è ricominciato da capo all’insegna della filosofia che una autovettura Pagani deve essere un oggetto unico, e ogni singola parte stilistica è stata ridisegnata pur rispettando ogni esigenza dal punto di vista aerodinamico. Molto è stato ripreso dalla Pagani B.C. come ad esempio le paratie mobili anteriori e posteriori e il sistema di sospensioni in alluminio forgiato. Largo spazio è stato lasciato al Carbo-Titanio evoluto integrato da un nuovo materiale composito: il Carbo-Triax HP52 derivato dalla Formula 1 che ha consentito di avere un peso della vettura di soli 1.280 kg.

La carrozzeria è un elemento aerodinamico attivo per ridurre le turbolenze, consente di gestire al meglio anche i flussi d’aria per il raffreddamento del motore, visibile attraverso il cofano come altre parti meccaniche, e integra in maniera ottimale il tettucio in vetro e carbonio smontabile.

La Pagani Huayra Roadster è spinta da un motore AMG V12 biturbo 5.980 cc in grado di erogare 764 CV e 1.000 Nm già a 2.400 giri/min. Il propulsore rispecchia le normative Euro 6b e dell’ente statunitense Carb. Le prestazioni non sono ancora state dichiarate ma saranno sicuramente di ottimo livello visto il rapporto peso-potenza pari a 1,67.

Il cambio a sette rapporti da X-Trac è stato posizionato trasversalmente per accentrare le masse al baricentro della Roadster. Evoluti anche i sistemi di controllo trazione e stabilità, integrandoli con gli elementi aerodinamici attivi e gestibili mediante cinque modalità di guida: Wet, Comfort, Sport, Race e Esc Off.

Di Brembo l’impianto frenante carboceramico, composto da dischi da 380 mm con nuove pinze a sei pistoncini all’anteriore e quattro al posteriore, mentre Pirelli ha realizzato una versione ad hoc dei PZero con marchiatura HP che consentono di gestire i 1,8 g di accelerazione laterale della vettura.

Pagani Huayra Roadster: già sold out

I cento esemplari di Pagani Huayra Roadster (già tutti venduti a un prezzo di 2.280.000 euro tasse escluse) verranno consegnati con due tipologie di tettuccio. Il primo rigido in carbonio leggero con un elemento centrale in vetro, è semplice e veloce da installare, mentre il secondo in tela e carbonio è anche riponibile nel portabagagli.

Scritto da