Torre dell’Acqua: la trasformazione in casa di lusso

La vecchia Torre dell’Acqua, nel piccolo villaggio belga Steenokkerzeel, si trasforma da ranocchia in principessa d’alto design.

Costruita tra il 1939 e il 1941, la Torre dell’Acqua è un edificio storico di grande importanza. Non soltanto perché ha svolto la sua funzione di torre per l’acqua, ma anche perché è stata utilizzata per un breve periodo dai nazisti.

Nel 2004 è stata inserita dalla commissione reale per la conservazione dei monumenti storici di guerra. Successivamente, nel 2008, è passata sotto lo studio di architettura Design Studio Bham. Questo ne ha curato il restauro ed ha realizzato un’abitazione a sei piani, lungo i suoi trenta metri di altezza.

L’esterno della torre è stato completamente ristrutturato. Innanzitutto, sono state allargate le finestre nei piani superiori per una maggiore luminosità. Poi, sono state riparate le colonne di cemento che erano state rovinate dall’azione del tempo e della guerra.

L’interno è stato solo in parte modificato. Sono infatti stati mantenuti i soffitti e le scale che portavano da un piano all’altro. Gli imbianchini hanno riverniciato tutti gli elementi preesistenti di grigio scuro, così da camuffare le differenza tra le parte nuove e quelle più antiche.

All’ultimo piano è stata costruita una terrazza. Da qui si può godere del meraviglioso paesaggio circostante. È in progetto l’inserimento di un ascensore per andare da un piano all’altro, in alternativa alle vecchie scale ristrutturate.

La casa è completamente rinnovata e dotata di tutti gli apparecchi contemporanei che garantiscono una residenza più confortevole. Anche l’arredamento è di ultima generazione, in stile minimalista.

Attualmente la torre-casa di lusso possiede dei proprietari. Le loro scelte sono state prese in considerazione dagli architetti, che hanno infatti strutturato la casa a seconda delle loro esigenze.Tutte le stanze di questa casa hanno uno stile innovativo ed elegante, pur facendo parte di un edificio storico dei tempi della guerra.

È proprio vero che l’architettura ed il design contemporanei sono in grado di dare una nuova vita ad antiche bellezze, trasformandole “da capo a piedi”. Questo è quello che è successo a Torre dell’Acqua.