Placencia, Belize: la meta da sogno incontaminata

Placencia, Belize: la meta da sogno incontaminata

Un paradiso inesplorato sul Mar dei Caraibi

Natura incontaminata. Foreste inesplorate. Barriera corallina più grande al mondo. Il Belize è uno stato dell’America Centrale che confina a nord con il Messico, a ovest con il Guatemala e a est con il Mar dei Caraibi. La sua barriera corallina è una tra le più ricche dei Caraibi e anche la più grande dell’emisfero boreale, dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale. In questo stato così selvaggio e incontaminato c’è il piccolo villaggio di pescatori di Placencia, un paradiso inesplorato che aspetta solo di essere scoperto.

Placencia è una splendida penisola di smeraldo nel sud del Belize con 16 miglia di bianche spiagge sabbiose, una laguna nella zona occidentale, tanta pace e tranquillità.

Placencia: in Belize una meta da sogno incontaminata

Qui si possono fare escursioni in barca alla scoperta dei “caye”, piccoli atolli che si incontrano tra la costa e il reef, e immergersi nei fondali marini dove avvistare lutianidi, barracuda, pesci pappagallo, tartarughe marine e molte altre specie.

L’isola più incredibile dell’arcipelago di Placencia però, è sicuramente Lighthouse Reef Atoll, una riserva naturale e uno dei luoghi più famosi al mondo dove fare immersioni. Proprio qui infatti risiede il celebre Great Blue Hole: una grande dolina carsica subacquea profonda 124 metri e larga oltre 300, l’attrazione imperdibile per gli amanti dell’avventura.

Se vi è venuta voglia di partire allora, segnatevi questi nomi. Ecco alcuni atolli ricoperti di palme in cui sono stati aperti i primi resort. Tra questi: Ambergris CayeCaye CaulkerTobacco CayeSouth Water Caye e infine, Glover’s Reef, il più distante di tutti, un tempo abitato dal pirata John Glover e dalla sua banda. Nei suoi fondali profondi fino a 800 metri dicono si nasconda ancora un prezioso tesoro.

Condividi
Scritto da