Toplook

Collezione Uomo AI 2017 Balmain: il mondo militare di Rousteing

Collezione Uomo AI 2017 Balmain

Il mondo militare di Olivier Rousteing 

Collezione Uomo AI 2017 Balmain: Il mondo militare di Olivier RousteingOlivier Rousteing, diventato designer di Balmain nel 2011 a soli 24 anni, cambia radicalmente l’immagine del brand grazie alle sue creazioni e alla grande confidenza con i social network, soprattutto Instagram. Un successo sui social da milioni di follower con i quali Rousteing trasforma l’immagine elitaria ed esclusiva del direttore creativo in una figura che condivide apertamente la sua vita privata.

Ma il designer detiene anche un primato: è il più giovane direttore creativo che abbia mai guidato la casa di moda, e in tutta la moda parigina, è secondo soltanto a Yves Saint Laurent per precocità.

Per l’Autunno/Inverno 2017-18, Rousteing catapulta l’uomo Balmain in un mondo militare: nascono così giacche camouflage impreziosite da decori dorati, pullover che arrivano fino ai piedi e si portano con pantaloni in maglia coordinata, oppure sotto parka smanicati.

Ma pochi passi dopo, ecco che l’uomo Balmain cambia direzione e diventa un dandy che indossa vestaglie e pantaloni con coulisse in vita in maglia cangiante.

La maglieria è protagonista e diventa capospalla lungo fino ai piedi, dolcevita o all’occorrenza top smanicato. Chiudono la sfilata una serie di look caratterizzati da stampe animalier, decori in metallo e dettagli etnici.

La palette cromatica spazia dal verde militare fino al bianco e al nero; ma non mancano arancio, blu navy, testa di moro, viola, bordeaux, blu elettrico e color sabbia. Tanta lana e tanto cachemire per riscaldare l’uomo durante la stagione fredda, spalleggiate da pelle, montone, lurex, nappa, jersey di cotone e seta.

Per ultimi, ma non per importanza, gli accessori, tra cui borsoni in pelle con dettagli in metallo, stivali in cuoio, zaini e cinture in pelle.