Avocado Rose: la colazione è bella e buona

Avocado Rose: la colazione è bella e buona

La frutta esotica dalle mille proprietà

 Avocado Rose: la colazione è bella e buona – Gli avocado sono la frutta esotica migliore del mondo. Beh, che ci crediate o no, questa affermazione è la pura verità. L’avocado infatti è un frutto dalle mille proprietà e ora vi spieghiamo perché.

Avocado Rose: ecco come realizzarla

Cominciamo dicendo che l’avocado è grasso, ma nel modo giusto. Cosa vuol dire? Semplice. L’avocado è pieno di grassi monoinsaturi, incredibilmente benefici. È considerato il tipo migliore di grasso perché fa bene al cuore, parola di American Heart Association!

Ma non solo. Mangiare avocado aiuta a regolare la pressione sanguigna, poiché contiene al suo interno minerali come magnesio e potassio, entrambi d’aiuto nel regolare la pressione e, beneficio non da poco, si spalma bene sul pane! Lasciate perdere dunque burro, marmellata e maionese. Avete mai mangiato un sandwich all’avocado?

Avocado Rose: ecco come realizzarla

Come dimenticare poi che è ricco di fibre? Pensate, ci sono ben 10 grammi di fibra in un avocado di medie dimensioni. Fibra insolubile per il 75% (ossia la parte che accelera la digestione), e fibra solubile per il 25 (cioè la parte che ti sazia).

La Rosa di Avocado

Ma ora passiamo alla parte estetica e deliziamoci nella conoscenza dell’Avocado Rose, la Rosa di Avocado che sta letteralmente impazzando sui profili Instagram più foodie.

Avocado Rose: ecco come realizzarla

Oggettivamente bellissima, la rosa di avocado è quel vortice floreale che non può non essere fotografata! E la buona notizia è che è molto facile da realizzare. Ecco come:

procuratevi un avocado molto acerbo, in modo che mantenga la consistenza una volta tagliato. Ungete con dell’olio la superficie di lavoro: questo vi aiuterà a sistemare le fette di avocado nella posizione giusta senza che si appiccichino. E divertitevi a comporre la vostra rosa!

Avocado Rose: ecco come realizzarla

Una volta creata la vostra composizione, non dimenticatevi di fotografarla e poi ovviamente, di mangiarla!

 

 

Scritto da