Ferrari Monza SP1 e SP2: le barchette anni ‘50 in serie limitata

Ferrari Monza SP1 e SP2

Le barchette anni ‘50 in serie limitata

Lʼunicità come valore: serie speciali con motore V12 da 810 CV

Ferrari Monza SP1 e SP2 – Ferrari presenta due novità ispirate alle barchette degli anni ‘50. Due modelli prodotti in serie limitata per collezionisti e appassionati, che ancora una volta ci lasciano senza fiato.

Ferrari Monza SP1 e SP2: le barchette anni ‘50 in serie limitata

Stiamo parlando delle nuove sorelle Ferrari Monza SP1 e SP2, vale a dire le versioni a uno e a due posti di una barchetta estrema lunga 466 cm e alta 116, che strizzano l’occhio alle mitiche sportive Ferrari degli anni ’50, quelle che vincevano in pista, riuscendo anche ad affascinare per la loro linea.

Ferrari Monza SP1 e SP2: le barchette anni ‘50 in serie limitata

Ferrari Monza SP1 e SP2 segnano l’avvio di un nuovo filone creativo-produttivo della Ferrari, quello dei modelli “Icona”: un’inedita filosofia ispirata ai grandi modelli del passato.

Ferrari Monza SP1 e SP2: le barchette anni ‘50 in serie limitata

A dispetto della linea, che ricorda i modelli di 60 anni fa, per tutto il resto le auto sono inequivocabilmente degli anni 10 del terzo millennio. Interessanti sono le porte, di dimensioni essenziali e con apertura verso l’alto. Perché sono porte di una vera e propria “barchetta”, cioè una spider estrema, senza capote e addirittura senza parabrezza. Le 2 Ferrari Monza hanno particolari soluzioni che consentono di regolare i flussi d’aria che si creano quando si viaggia flirtando con i 300 km/h.

Ferrari Monza SP1 e SP2: le barchette anni ‘50 in serie limitata

Il frontale tutto anni 2000, ha tratti nettissimi, taglienti e con evidente legami con la ricerca aerodinamica in funzione della stabilità di marcia. Il motore 12 cilindri a V (con angolo di 65 gradi) di 6496 cc è capace di fornire una potenza di 810 CV a 8500 giri, con coppia massima di 719 Nm.

Ferrari Monza SP1 e SP2: le barchette anni ‘50 in serie limitata

In pratica, si tratta della meccanica della nuova Ferrari Superfast 812. La velocità massima dichiarata è “superiore ai 300 km/h”. Lo scatto 0-100 km/h è in grado di compierlo in 2,9 secondi, per arrivare poi ai 200 km/h in 7,9 secondi. 

Ferrari Monza SP1 e SP2: le barchette anni ‘50 in serie limitata

Come nelle vetture da corsa, abbonda la fibra di carbonio con cui è realizzata l’intera scocca e numerosi particolari.

 

Condividi
Scritto da