Ducati Panigale V4 S Corse: edizione speciale della SBK italiana

Ducati Panigale V4 S Corse

Edizione speciale della SBK italiana

La nuova “bomba” di Ducati celebra la Desmosedici da MotoGP

Eicma 2018 – Durante il tradizionale appuntamento di Ducati, che di fatto apre la settimana della moto a Milano, la Casa di Borgo Panigale ha svelato la Ducati Panigale V4 S Corse, edizione speciale della SBK bolognese, caratterizzata da una grafica che riprende quella adottata dalle MotoGP e con cui Michele Pirro ha vinto la Race of Champions.

Ducati Panigale V4 S Corse Edizione speciale della SBK italiana

I colori propri della Desmosedici vestono infatti la Ducati Panigale V4 S Corse, che rimane immutata sotto il profilo della dotazione tecnica.

Cuore e anima della nuova Ducati rimane il Desmosedici Stradale da 1.103 cm³. Eroga una potenza di 214 CV a 13.000 giri/minuto e una coppia massima di 124 Nm a 10.000 giri/minuto. Ed è omologato Euro 4.

Ducati Panigale V4 S Corse Edizione speciale della SBK italiana

L’albero motore, come sui prototipi Ducati utilizzati in gara, è controrotante per ridurre l’effetto giroscopico. I perni di biella, sfalsati di 70° come sulla Desmosedici GP, comportano un ordine di accensione del tipo “Twin Pulse” per generare un’erogazione facile da gestire ed ottimizzare la trazione in uscita di curva (effetto “Big Bang”).

Cambio elettronico tanto in salita, quanto in scalata, cornetti di aspirazione a geometria variabile.  Traction Control evoluto, Engine Brake Control, Slide Control, Launch Control, Wheelie Control Evo, Brake Control Evo e Electronic Suspension Evo completano la dotazione elettronica della Ducati Panigale V4, che si fregia di sospensioni Öhlins NIX-30 all’anteriore e Öhlins TTX36 al posteriore.

Ducati Panigale V4 S Corse Edizione speciale della SBK italiana

Infine, la Ducati V4 S Corse è dotata di cerchi a 3 razze forgiati in lega di alluminio e di un telaietto anteriore in magnesio. Le gomme di primo equipaggiamento sono le Pirelli Diablo Supercorsa SP nelle misure 120/70 ZR 17 anteriore e nella 200/60 ZR 17 posteriore.

La dotazione di serie è ricchissima e tutti i controlli di sicurezza vengono monitorati dalla piattaforma inerziale a sei assi.

 

 

Scritto da