Black Ivory Coffe: Il caffè più buono al mondo

Black Ivory Coffe: Il caffè più buono al mondo

Il caffè è un piacere, da sempre. In tutto il mondo è il simbolo della convivialità, della pausa durante una faticosa giornata di lavoro o più semplicemente, della sveglia alla mattina. Perchè non andiamo a prenderci un caffè? Uno davvero buono, però. Sapete qual è il caffè più buono al mondo? Quello, la cui aroma, è pura poesia? Il cui gusto riesce a scatenare tutti i nostri cinque sensi e forse anche qualcuno di più? Beh, questa meraviglia risponde al nome di Black Ivory Coffe, la Ferrari dei chicchi tostati.

La Ferrari dei chicchi tostati è il Black Ivory Coffe: il caffè più buono al mondo

La cosa più importante da sapere su questa marca è che viene prodotta dagli elefanti. Avete capito bene, proprio da questi splendidi pachidermi. Per produrre questo caffè, che nasce in Thailandia in un’ azienda vicino a Chang Saen, vengono fatte mangiare, a questi animali, le bacche del caffè, che una volta ingerite e poi espulse, vengono lavate e macinate. La polvere ricavata, da questo procedimento, perde tutta l’ acidità del chicco, acquistando così un sapore molto più dolce, quasi simile a quello del cioccolato, una vera leccornia insomma.

Per ottenere un chilo di questo caffè, un elefante deve mangiare almeno 33 kg di bacche, che devono poi essere mescolate con pasti di riso e banane. Il Black Ivory Coffe, prodotto dal canadese Blake Dinkin, ha superato in quanto a bontà e valore sul mercato, il caffè Kopi Luwak (realizzato con lo stesso procedimento ma da un altro animale, lo zibetto).

Infatti il costo al chilo del Kopi Luwak si aggira sugli 800 dollari al chilo, mentre quello Black Ivory Coffe è di circa 1.100 dollari al chilo. E se poi ci mettiamo il costo a tazzina, la cifra sale ancor più vertiginosamente. Ma, in fondo, cosa sono i soldi, in confronto al piacere di gustarsi il caffè più buono al mondo?