Ferrari F8 Tributo: la nuova supersportiva di Maranello

Sarà presentata il 5 marzo al Salone di Ginevra. Stiamo parlando della Ferrari F8 Tributo: la new entry di Casa Maranello che manda in pensione la 488 GTB.

“Siamo di fronte al motore più pieno di birra di sempre per una Ferrari di serie (escludendo le speciali) “e si posiziona – spiegano con orgoglio a Maranello – come punto di riferimento non solo per i motori turbo, bensì per i motopropulsori in senso assoluto”.

Ferrari F8 Tributo: la nuova supersportiva di Maranello

Ferrari F8 Tributo è una berlinetta a motore centrale-posteriore che rappresenta la massima espressione firmata Ferrari. Con i suoi 720 CV a 8.000 giri/min (50 in più del modello che sostituisce) e la potenza specifica di 185 CV/l, il motore è il più prestazionale di sempre per una Ferrari non definita serie speciale e si posiziona come punto di riferimento non solo per i propulsori sovralimentati ma per i motopropulsori in senso assoluto.

Ferrari F8 Tributo: la nuova supersportiva di Maranello

La nuova arrivata raggiunge 340 km/h, accelera da 0-100 km/h in 2,9 secondi e in 7,8 secondi arriva a 200 km/h.

Chi avrà la fortuna di mettersi al volante di questo gioiello avrà tante sorprese. La prima è trovare – per la prima volta – la posizione RACE del manettino del “Ferrari Dynamic Enhancer” (FDE+), “per far avvicinare sempre un più ampio numero di driver al proprio limite e spingerli a superarlo in sicurezza, e quindi aumentare le performance alla guida”.

Ferrari F8 Tributo: la nuova supersportiva di Maranello

La F8 poi, oltre ad essere più potente di 50 Cv della 488 è anche più leggera di 40 kg e ha un’aerodinamica molto più efficace.

Beneficia inoltre di un incremento dell’efficienza aerodinamica (+10%) dell’ultima evoluzione del Side Slip Angle Control, che è sostanzialmente un sistema di assistenza alla guida pensato per facilitare il pilota nell’esecuzione delle derapate controllate, senza perdere troppa velocità o rischiare di finire fuori strada.

Ferrari F8 Tributo: la nuova supersportiva di Maranello

Disegnata dal Centro Stile Ferrari, la Ferrari F8 Tributo rappresenta il ponte verso un nuovo linguaggio di design, sempre fortemente orientato alla sportività e funzionale alle performance aerodinamiche.

L’anteriore è fortemente caratterizzato dall’integrazione del S-Duct: una soluzione già adottata sulla 488 Pista, rivista qui in funzione delle modifiche apportate al nuovo frontale, che contribuisce per il 15% all’aumento di carico aerodinamico globale rispetto alla 488 GTB.

Ferrari F8 Tributo: la nuova supersportiva di Maranello

Il nuovo lunotto posteriore modellato in Lexan esalta il vano motore. Gli interni mantengono il classico tema di stile ‘cockpit’, caratteristico delle berlinette 8 cilindri motore centrale-posteriore, ma beneficiano di un aggiornamento stilistico in ogni componente di plancia, pannelli porta e tunnel.

Ferrari F8 Tributo: la nuova supersportiva di Maranello

La nuova generazione di HMI (l’interfaccia di comando Human Machine Interface), con bocchette dalla forma rotonda, nuovo volante e comandi, e nuovo display passeggero touchscreen a 7 pollici, migliora significativamente la soddisfazione di guidatore e passeggero.

La F8 Tributo ha uno stile inconfondibile, nel quale lo stigma di Maranello si fonde con la funzione.

Condividi
Scritto da